L'AZIENDA

NELLA STORIA DA 70 ANNI

Agli inizi del XX° secolo a Tombolo, piccolo paese nella provincia di
Padova, la famiglia di Cesare Pavin conduceva il Caffè Commercio.
Oltre a Cesare era impiegata nell’attività familiare anche la moglie Elisa.
Avevano due figli: Raffaele e Luigi.
Il Caffè Commercio serviva ai propri clienti, oltre a vino e liquori, anche
caffè. Questa bevanda era molto gradita ai frequentatori del Caffè
Commercio e, con il passare degli anni, divenne la principale bevanda
servita al suo interno.

Purtroppo a soli 32 anni, durante un viaggio per acquistare merce per il Caffè Commercio, Cesare morì in un incidente stradale. Questa disgrazia non scalfì la volontà della famiglia di continuare l’attività tanto cara a Cesare e perciò Elisa continuò a condurre la gestione del Caffè Commercio. Nel 1949, i figli Raffaele e Luigi decisero di acquistare del caffè crudo, tostarlo e miscelarlo. A seguito di varie prove crearono una miscela perfetta dal gusto inconfondibile. In pochi anni il caffè servito al Caffè Commercio divenne il migliore del paese e dei dintorni tanto da richiamare clienti provenienti anche da paesi lontani.

Il caffè dei fratelli Pavin si diffuse e fu sempre più richiesto.
Inizialmente veniva tostato con una piccola tostatrice manuale da 20 kg ed era venduto da Luigi in persona che con la sua bicicletta consegnava ai bar piccole confezioni di Caffè Pavin.
Al posto della bicicletta fu ben presto utilizzata la prima vettura da trasporto che era una Fiat Topolino 500 C.
Da questo momento in avanti lo sviluppo di Pavin Caffè e l’acquisizione di nuovi mercati divenne inarrestabile.

ARTIGIANALITÁ

Recentemente sono sorte numerose piccole aziende specializzate nella tostatura di piccole quantità di caffè. Esse vengono comunemente identificate a livello internazionale con il nome di micro roasters. Alcune di queste piccole aziende pongono una elevatissima attenzione ai processi di selezione e di lavorazione del caffè. Queste modalità operative contraddistinguono il modo di lavorare di Pavin Caffè fin dal 1950. Oggi come allora disponiamo di macchine tostatrici per lotti da 10 kg. e inferiori. Anche negli anni 50’, nel retrobottega del Caffè Commercio, veniva utilizzata una tostatrice da 10 kg.

Come allora l’Azienda seleziona piccoli lotti, rigorosamente da filiera controllata e di altissima qualità. Alcuni di questi lotti portano alla preparazione di caffè assolutamente unici e speciali. Un esempio è il caso del monorigine Colombia Rum Barrique ottenuto attraverso la fermentazione dei chicchi di caffè per 3 mesi in barrique dove è stata contenuta per 8 anni la melassa per la preparazione del rum. Si ottiene un caffè che colpisce per l’intensità delle sue caratteristiche aromatiche che ricordano in modo deciso il rum ed il liquore allo cherry.

Un altro caffè esemplificativo è il Panama Geisha, una varietà di caffè arabica che sorge su terreni di origine vulcanica ad una altitudine compresa tra i 1600 ed i 1800 mt. Questo caffè è coltivato in piantagioni con sistemi di agricoltura diversificata dove non sono utilizzati fertilizzanti e viene raccolto in modo tradizionale, a mano. I chicchi, dalla colorazione grigio-verde, conferiscono al prodotto finito un aroma assolutamente unico e distintamente riconoscibile.